Battipaglia, il rifugio antiaereo

L’Amministrazione Comunale ha ripristinato e messo in sicurezza il rifugio antiaereo presente proprio nella piazza prospiciente al municipio.

Il tunnel interrato era originariamente lungo più di 50 metri e raggiungeva l’edificio che ospita il Comune a partire dalla stazione ferroviaria, per estendersi fino all’attuale piazza Conforti dove esisteva un ingresso oggi purtroppo eliminato. Durante i lavori di ristrutturazione della piazza sovrastante erano stati effettuati dei lavori si consolidamento ne avevano già consentito il ripristino di un breve tratto, murando l’accesso alla maggior parte degli ambienti. La struttura non era comunque accessibile.
Su input dell’Amministrazioneil rifugio è stato rimesso totalmente in sicurezza il tratto agibile e grazie alla collaborazione con Mubat è stato predisposta una installazione multimediale che racconta una breve storia delle vicissitudini delle popolazioni delle città bombardate e di Battipaglia in particolare.

il rifugio accessibile

All’esterno, all’interno del palazzo comunale è stata predisposta un’altra installazione che consente anche a chi non ha la possibilità di scendere nel rifugio di visionare l’interno del rifugio e rivivere le emozioni delle persone che vi aspettavano il trascorrere del tempo durante i bombardamenti.

 

Post your comment

Moa Museum of Avalanche, Eboli
Il settore Roger, Spineta, Battipaglia